map

Yosemite NP

California, the Golden State
Giulio

Chi non ha mai visto Yosemite dal vero tende ad identificare il parco con la verde valle circondata da montagne di granito, enormi e lucenti al mattino, cupe e avvolgenti la sera e rigate da cascate che in foto non potranno mai dare un'idea della propria maestosità . Ma Yosemite è molto più di questo. Entri a Yosemite convinto che in tre giorni ti farai una buona idea di quel che il parco è. Esci, tre giorni dopo, avendo capito perchè John Muir spese anni interi della propria vita girando ed esplorando Yosemite. Il parco è letteralmente immenso ma la forza di Yosemite è proprio questa: hai l'impressione di poter godere del parco sia spendendo tre giorni nella Valley che tre settimane esplorandolo più a fondo. Oltre alla Yosemite Valley, la parte più famosa del parco, c'è un intero mondo da scoprire a Yosemite, come i Giant Sequoia Groves vicino Wawona, l'area di Glacier Point, la poco frequentata ma meravigliosa Hetch Hetchy ed i Tuolumne Meadows per cui passa la fantastica Tioga Road che vale da sola il prezzo del biglietto.

Yosemite

Le Yosemite Falls, uno dei simboli del parco

Alcune info sul parco

Yosemite ha diverse entrate. La CA-120, che prende il nome di Tioga Road all'interno del parco, attraversa Yosemite da ovest ad est passando un po' a nord della Yosemite Valley. Per chi raggiunge Yosemite da ovest ed è diretto verso la valle, l'entrata migliore dovrebbe essere quella subito dopo El Portal sulla CA-140. Per chi invece provenisse da sud potrebbe essere interessante cominciare la visita di Yosemite dall'area di Wawona, entrando dalla CA-41 proveniente da Fresno.
Yosemite è sicuramente il parco che in termini di infrastrutture è meglio attrezzato, tra tutti quelli che ho visto. Nella valle c'è abbondanza di alloggi, campeggi e negozi. Anche nei dintorni della valle non mancano le possibilità. Mariposa, a 30 miglia dall'entrata ovest del parco, e circa 50 minuti in macchina dalla valle, è un'ottima scelta considerando che i prezzi degli alloggi scendono un po' e la CA-140 è comunque una scenic byway molto piacevole da percorrere.
Sempre sulla CA-140 a El Portal, c'è a 5 minuti di macchina dall'entrata il Yosemite View Lodge che per prezzi più alti permette un accesso al parco quasi immediato.
Se volete esplorare le aree a sud e a nord della Valley potreste considerare rispettivamente Oakhurst (a 30 minuti dall'ingresso sud) e Groveland (40 minuti dall'ingresso nord-ovest e 30 minuti dalla deviazione per Hetch Hetchy).
Il fatto che, oltre a questi, c'è abbondanza di soluzioni intorno e dentro Yosemite, non significa necessariamente che trovar posto sia così facile. Per l'alta stagione è estremamente consigliabile prenotare con largo anticipo (mesi) e volendo un posto nel parco bisogna essere pronti a muoversi anche un anno prima. Questa capacità ricettiva e la bellezza del parco, rendono Yosemite uno dei parchi più affollati. La valle, d'estate, è piena di turisti e campeggiatori e questo è sinceramente l'unico aspetto del parco che non mi è piaciuto. In certi momenti ci si sente letteralmente avvolti da gente che è nel parco perchè il loro tour mordi-e-fuggi lo prevede più che per interesse. Ma questo non è un problema. Basta qualche miglia su un trail inerpicato e incontrerete solo gente rispettosa della natura, più interessata a spaziare con lo sguardo che a scattare foto a raffica.

Le aree di Yosemite

Yosemite è considerato al 94% wilderness e queste sono aree che in poche parole la stragrande maggioranza dei turisti non vedrà mai.
Per quanto riguarda la parte più facilmente accessibile al turista, Yosemite può essere suddiviso in 5 aree. La Yosemite Valley, Glacier Point, Hetch Hetchy, Wawona e la zona lungo la Tioga Road. Ognuna di queste zone regala un'esperienza unica nel suo genere, ed alle volte è davvero difficile capacitarsi di come a poche miglia di distanza possano coesistere ambienti così diversi.
La Yosemite Valley è per molti sinonimo di Yosemite. Qui si concentrano alcune delle attrazioni più famose del parco, come l'Half Dome e molte cascate. Questa è però anche la zona più affollata. Se, come me, non amate il turismo di massa ci sono diversi modi per godersi la Valley senza dover scendere a compromessi con le vagonate di turisti che vengono riversati quasi in continuazione nei pressi delle attrazioni più famose. Primo di tutto visitate la Valley la mattina molto presto e nel secondo pomeriggio. Rimarrete sorpresi di come la stragrande maggioranza di turisti "evacua" il parco relativamente presto. Secondo, camminate. Non penso di sbagliarmi troppo affermando che più del 90% dei turisti visita Yosemite senza percorrere neanche uno dei suoi meravigliosi trail. Yosemite, invece, è proprio questo: un paradiso per camminatori. Imboccate uno dei tantissimi trail e vedrete che vi lascerete alle spalle la confusione della Valley.

Yosemite

Vedute spettacolari in pace assoluta sono il premio per chi ha voglia di camminare

Un'altra zona abbastanza affolata è quella di Glacier Point. Ma, onestamente, non esiste un miglior viewpoint sulla Valley che quello che troverete a Glacier Point. Da qui riuscirete ad ammirare le Yosemite Falls, le Vernall Falls, le Nevada Falls, l'Half Dome, Cloud Rest e tutte le altre montagne del parco semplicemente girando la testa. Oltre a questo magnifico viewpoint, vi consiglio Glacier Point per un paio di hikes veramente facili e stupende. Le due hikes in questione sono quella per Taft Point e le Fissures e quella per il Sentinel Dome (di cui parlo più sotto nella sezione hikes).
La zona di Wawona si trova nella parte sud del parco e l'attrazione principale è il favolo bosco di sequoie giganti, il Mariposa Grove. Questo bosco non ha nulla da invidiare a ciò che potrete vedere al Sequoia NP.
Se non avete tempo per spingervi fino al Mariposa Grove potrete vedere delle sequoie gigani anche nei dintorni dell'entrata ovest lungo la CA-120. In quella zona ci sono due boschetti più piccoli, il Tuolumne Grove ed il Merced Grove, che contano circa 20 sequoie ciascuno e sono raggiungibili con trails da 1 miglio one-way.
Subito ad ovest della Big Oak Flat entrance si trova la deviazione che porta a Hetch Hetchy, una delle zone meno frequentate di Yosemite. Qui si trova la famosa diga cui John Muir si oppose strenuamente. Il risultato della diga è un bel lago artificiale che riempie la valle di Hetch Hetchy. Immaginate la Yosemite Valley metà ricoperta d'acqua ed avrete un'idea di cosa vi aspetti ad Hetch Hetchy. In questa zona c'è sostanzialmente un solo hike che porta a due cascate. Questo trail è secondo me tra i migliori del parco e vi permetterà di godere di spendide vedute sul lago incastonato tra le montagne e le cascate della zona (che in primavera sono assolutamente fantastiche).

indepthSe pianificate un itinerario che includa Yosemite, lasciate almeno mezza giornata da dedicare alla Tioga Road. La strada, che attraversa Yosemite da ovest ad est, è chiusa per la maggior parte dell'anno ma d'estate vale una visita più che accurata. Il tipo di scenario è vario e multiforme. Si passa dalle sequoie giganti del Merced Grove e del Tuolumne Grove alle dure e aspre formazioni di roccia bianca, dai prati colorati di fiori ai verdi alberi costeggianti la strada e alle vedute di montagne innevate. Non lo si può descrivere bene a parole e quindi mi limito a consigliarvi qualche (conosciutissimo) punto per sostare. Il Siesta Lake, l'Olmsted Point, il Tenaya Lake sono da non perdere, ma ogni curva della Tioga merita. Non ho avuto tempo per fermarmi ma l'area di Tuolumne Meadows mi è sembrata favolosa. Credo ci sia ampia possibilità per trails e passeggiate. La prossima volta che sarò a Yosemite non mancherò di fermarmici per un paio di giorni. Un altro punto che vale una sosta è il Tioga Lake, poco fuori Yosemite dalle acque cristalline e piene di pesci pronti ad abboccare. La Tioga Road, da sola, vale il prezzo del biglietto d'entrata a Yosemite e ad essa abbiamo dedicato un articolo d'approfondimento.

indepthHiking

Entrando la prima volta a Yosemite, si perde un po' l'orientamento. Attraversi l'entrata e già questa è un'emozione. Percorrendo la strada che porta alla valle gli alberi coprono un po' la visuale. Cerchi di scorgere El Capitan, le Yosemite Falls e l'Half Dome ma all'inizio è difficile. Poi, dopo aver parcheggiato la macchina e girato un po' la valle con lo shuttle, tutto ridiventa chiaro. A quel punto ti prende la voglia di esplorare quei posti, di essere più vicino e ti ritrovi, con scarpe da hiking, zaino e scorte d'acqua a qualche trailhead. Visto e considerato che Yosemite è un Paradiso per hikers, abbiamo deciso di dedicare un intero articolo a questo soggetto.

Guide

Oltre alle info raccolte in rete e quelle che si trovano su una qualsiasi guida di carattere generico, ho cercato di approfondire un poco la conoscenza di Yosemite acquistando alcune guide ad hoc.
Se dovessi consigliarvi un singolo libro su Yosemite allora non ci sono dubbi che vi consiglierei Yosemite Natinal Park della Lonely Planet. In questo libro troverete una ottima descrizione di tutte le hikes più famose con eccellenti mappe topografiche e un sacco di altre informazioni su alloggi, ristoranti, attività, ecc…
Se siete alla ricerca di un libro che copra quasi tutte le hikes del parco allora puntate su Hiking Yosemite della Falcon. Questo libro è una vera inciclopedia di hikes. Le descrizioni sono molto dettagliate e le mappe ottime. Non aspettatevi però informazioni su alberghi, ristoranti, ecc…
100 Hikes in Yosemite National Park di Marc Soares è un altro libro quasi intermente concentrato sull'hiking. Sono ben 100 le hikes illustrate su un po' tutta l'area di Yosemite e dintorni. Le mappe colorate sono chiare e sufficientemente dettagliate. Ci sono inoltre molte foto a colori. E' anche inclusa una breve ma interessante sezione su come fotografare a Yosemite. Io mi ci sono trovato bene considerando la vasta scelta di hikes proposte ed il prezzo (15$) è davvero contenuto per una guida a colori ben fatta e di un certo spessore.
Un libro molto interessante e di genere abbastanza diverso è The Photographer's Guide to Yosemite di Michael Frye. Questo libro descrive in molto semplice e chiaro quali sono imigliori posti per fotografare Yosemite. Per ogni luogo troverete informazioni sulle condizioni di luce nelle varie stagioni e durante l'arco della giornata.
Best Easy Day Hikes Yosemite (FalconGuide) di Suzanne Swedo è un libricino di dimensioni piuttosto ridotte che illustra in modo conciso ma chiaro alcune hikes piuttosto facili. Mi sembra che quasi tutte le hikes illustrate non superino i 3 miles di lunghezza. Le mappe non sono molto dettagliate ma adeguate allo scopo. Il prezzo contenuto (circa $7) e il tipo di hike trattato ne fa una buona scelta per chi abbia voglia di farsi un'idea di cosa Yosemite offra in termini di hikes a chi voglia camminare un po' senza eccedere in termini di impegno.