Canyonlands NP
Island in the Sky

UTAH, the Beehive State
Giulio

Di base Island in the Sky offre al visitatore medio due possibilità. Girare in macchina per fermarsi ai vari view point e fare dell'hiking. A mio parere si può trarre il meglio di questo distretto con una combinazione fifty-fifty delle due cose. Sotto trovate una descrizione di tre hikes. Per quanto riguarda i view point vi raccomando certamente il Green River Overlook, il Buck Canyon Overlook ed il Grand View Overlook. Ce ne sono anche altri, magari non segnalati sulle mappe meno dettagliate, ma comunque molto interessanti.
Per quanto concerne l'hiking mi sento di fare un paio di osservazioni di carattere generale. Primo: Island in the Sky è caratterizzato da grandi vedute e la maggior parte dei trail conducono a view points. Se il panorama finale è spesso molto bello, altrettanto non si può dire per i trail stessi. Dei tre trail descritti  nessuno è stato particolarmente interessante lungo il tragitto per arrivare al view point. Secondo: in generale Island in the Sky è spoglia di vegetazione di medie/grandi dimensioni ed essendo praticamente tutto piatto sarete sempre sotto il sole senza possibilità di trovare ombra degna di questo nome. I sentieri descritti sono quasi completamente piatti e non dovrete affrontare quasi nessuna salita, ma ce ne sono altri in cui il dislivello è più sensibile, quindi particolare attenzione soprattutto nel periodo tardo primaverile – estivo!

canyon

Il Mesa Arch

Murphy Point (4.8 miles, 2-3 h, easy, semi-loop, 150 ft elevation gain)
Anche a Canyonlands abbiamo optato per la solita formula "trail lungo la mattina presto" e la nostra scelta è caduta sul Murphy Point Trail, parte del più lungo Murphy Point Loop. Descrivere il tragitto non è particolarmente difficile. Tre aggettivi su tutti: piatto, monotono e spoglio. Avrete capito che i 2.4 miles che conducono al Murphy Point non sono stati la cosa più eccitante successa durante il viaggio ma devo anche dire che l'impatto con l'ambiente semi-desertico di Canyonlands è notevole. Se a questo aggiungete che non abbiamo incontrato anima viva lungo tutto il tragitto allora vi renderete conto del fascino che possono trasmettere i grandi spazi desolati di questa parte di Island in the Sky.
Dopo un'ora di cammino, seguendo spesso i mucchietti di sassi indicanti la via, si arriva finalmente al view point. Qui la vista può spaziare pressoché ovunque ed è altamente consigliato un cannocchiale per poter godere dei dettagli in lontananza.
Globalmente questo è forse uno dei trail meno belli da affrontare nel parco.
Molti view point a pochi metri dal parcheggio offrono viste altrettanto belle (seppure diverse) senza necessità di percorrere otto chilometri sotto il sole in un paesaggio di cui potrete farvi un'idea lungo trail più brevi.

Mesa Arch (0.5 miles, 30 m, easy, loop, no elevation gain)
Se siete stati già ad Arches NP, il Mesa Arch non vi impressionerà particolarmente a meno che non ve lo godiate al tramonto o (meglio) all'alba. L'unico problema è che, trattandosi di uno "scatto" particolarmente classico, all'alba vi troverete immersi fra folle di fotografi, professionisti e non, che formano spesso un muro umano a pochi metri dall'arco, impedendo ai comuni mortali di godersi semplicemente lo spettacolo. Se vi aspettate di godere di questo spettacolo naturale in solitudine, purtroppo è quasi sicuro che non ci riusciate. Il trail è molto breve e, per quello che ho visto io, sicuramente uno dei migliori "affari" in termini di difficoltà/interesse che si possa fare a Island in the sky.
L'arco ha una forma allungata, poco alta e attraverso la fessura si può vedere un bellissimo paesaggio delle canyonlands col Colorado River in lontananza.
Se avete voglia di provare un breve hike, allora quella di Mesa Arch è un'ottima scelta.

Upheaval Dome (1-2 miles, 45 m, easy, round trip, 50 ft elevation gain)
Il trail che conduce all'Upheaval Dome non è particolarmente interessante. Si giunge in una mezz'ora di cammino al First Overlook da cui ci si può fare una prima idea della stranezza di questa formazione geologica. Ad occhio sembra un enorme buca circolare rialzata (1 miglio di diametro e 1100 piedi di profondità) ma in realtà non si sa esattamente di cosa si tratti. Tra le ipotesi proposte c'è chi sostiene possa essere dovuto a forze vulcaniche ma questa teoria sembra da scartare anche perchè in zona non c'è evidenza di attività di questo genere. Si è anche pensato ad un meteorite e questa è sicuramente l'ipotesi più affascinante.
Certo è che l'Upheaval Dome colpisce per la sua stranezza. Se avete voglia di allungare la vostra passeggiata, raggiungete il Second Overlook da cui potrete vedere l'Upheaval Dome da una seconda angolazione.
Se siete appassionati di geologia, non dovreste perdervi questo hike. Per tutti gli altri, l'Upheaval Dome rappresenta comunque una delle cose più interessanti e curiose da vedere ad Island in the Sky.